Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
Roy Paci & Municipale Balcanica

Roy Paci & Municipale Balcanica

In questo progetto condividiamo con il pubblico la gioia e l’energia di un incontro musicale. Le nostre strade si erano già in passato sfiorate...

Nino - Omaggio a Nino Rota

Nino - Omaggio a Nino Rota

Spettacolo prodotto in Puglia con il sostegno del progetto  PUGLIA SOUNDS – PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV – INVESTIAMO NEL VOSTRO...

Dio è Zingaro

Dio è Zingaro

DIO È ZINGARO un ponte musicale tra la Puglia ed i Balcani "Quante lingue ancora sconosciute racconta questa musica.Quanta gente e volti bruni e...

Offtour

Offtour

La nostra è musica di libertà e integrazione, e l'integrazione è un processo naturale e spontaneo, non una strategia di mercato; questo è il...

 Attenzione le informazioni potrebbero non essere aggiornate | Please note gigs may not be updated.

Semplicemente, è stata una giornata luminosa.

 

ManuChaoeMB

Ogni complessa emozione, speranza e trepidazione collegata a un evento importante poi si racchiude in un sorriso: sì, quella del concerto con Manu Chao è stata una giornata luminosa, calda, intensa.
Sin da quando la possibilità di suonare per questo appuntamento storico si è concretizzata eravamo elettrizzati. Manu Chao ha portato al grande pubblico una musica di frontiera accogliendo suoni e culture vicine e lontane, ha reso la musica più profonda grazie a un messaggio sociale concreto, ha mostrato che il concerto è il momento in cui devi dare tutto al pubblico, senza risparmiare una goccia di energia: tutto ciò fa di lui un esempio che a modo nostro abbiamo cercato di seguire nei nostri dodici anni di attività. Guardarlo da vicino, vedere la tenerezza stupita e commossa con cui accettava i piccoli regali di chi riusciva ad avvicinarlo, il contatto e l’empatia che trasmetteva in ogni gesto fanno capire che la profondità e l’onestà pagano, dato che la sua carriera è lunghissima e i suoi concerti, seguiti da una folla oceanica, sono una FESTA.

E appunto. Non c’è festa qui al Sud senza banda, e la banda della festa di ieri è stata la Municipale Balcanica. Un po’ di ciò che accadeva nel backstage vogliamo raccontarvelo. Il backstage, già dal pomeriggio, era un micromondo di musicisti, tecnici, organizzatori: ognuno a modo suo stava facendo fronte alle piccole grandi emergenze dietro un evento così grande. Noi musicisti, parlando tra noi tutti insieme, alterniamo discorsi molto seri e iperspecialistici ad argomenti improbabili: si ricordano i vecchi concerti suonati insieme, si richiamano alla mente anche i gruppi in cui si è suonato agli esordi, esperienze a volte epiche a volte imbarazzanti che però rendono l’idea di come non c’è musica o esperienza che venga dimenticata. Quando arriva il momento di salire sul palco per il turno della MB l’emozione cede il passo alla determinazione e la gioia di essere lì cancella, con un po’ di incoscienza, la tensione di essere in un evento epocale.

Quando cominciamo a suonare tutto si scioglie e sin dalle prime battute lo scambio di energia col pubblico si innesca e la folla comincia a ondeggiare goliardica già dalle prime battute cadenzate. È stato bello vedere che da tantissimi nel pubblico eravamo attesi e che chi non ci conosceva si lasciava conquistare. Sul ritmo forsennato di “Fòua”, l’ultimo pezzo per noi, era tutto un gioioso delirio che si spandeva fino alle ultime file. Ora ci attende un’estate fitta di concerti e porteremo con noi tanto di ciò che ieri abbiamo visto: la generosità di Manu Chao e la sua esibizione diretta, totale, onesta e senza tregua; la voglia di tante ragazze e ragazzi di vivere il live come una esperienza intensa, condivisa, energica e non snob e sopra le righe; la certezza che la musica racconta come TUTTO si mescoli e si evolva, accogliendo ed esaltando influenze diverse senza che muri, pregiudizi e ruspe possano fermare questo processo naturale di apertura e integrazione.

Copyright © 2012 MUNICIPALE BALCANICA