Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Municipale Balcanica - bio

MBtour06  

il più importante gruppo balkan di nazionalità italiana(il Piccolo)

Municipale Balcanica is more than a known entity in European jazz scene (34th  International Jazzfestival Saalfelden)

Una grande prova della Municipale Balcanica che in questo progetto si dimostra capace di disimpegnarsi tra vari stilemi e linguaggi.  (Valerio Corzani - Alza il Volume - Rai radio3)

mettendo oltretutto in luce una brillantezza, un'ispirazione ed una classe non a caso apprezzate anche fuori dai confini ( Il Mucchio)

C'e un potenziale di successo enorme qui dentro e sarebbe un vero peccato non crederci (Audio Review)

Municipale Balcanica, uno dei gruppi più interessanti che sta girando per lo stivale (MondoMix)

E questa Municipale Balcanica ci piace incondizionatamente (FolkBulletin )

Non smentiscono le qualità dell’esordio(Blow Up)

Yes, this band did have the courage to record Hava nagila in such a way that it gets high above all the thousands of other versions I heard during the past 35 years. (FolkWorld)

it is already considered one of the emerging giants of the world-fusion (The Baltic Sea Cultural Centre)
l'ensemble créé un espace d''expression vraiment original (Trad Magazine)

When they fire up on all cylinders, they still provide exhilarating excitement (fRoots)

Plaisir assure(Cultur Jazz)

 

Il calore della tradizionale banda da giro del sud Italia è reso rovente dalla frenesia della musica Balcanica. “OffBeat” è groove, velocità, energia e una gioiosa, elettrica follia. Klezmer, rock, jazz e tradizione si mescolano in una imprevedibile, poetica visione musicale. Fiati e chitarre, batteria e percussioni mediterranee disegnano un più ampio orizzonte nella world fusion.

Biografia

La Municipale Balcanica è stata fondata nel 2003 da Nico Marziale, Paolo Scagliola e Raffaele Piccolomini che dal 2004 nell’associazione omonima sono rispettivamente presidente, vice e membro del direttivo artistico. Nel 2004 la MB realizza il demo “Con-tradizione” che in brevissimo tempo diventa  sold out. Dopo una consistente attività live (circa 200 concerti) pubblica il suo primo disco nel 2005 con l'etichetta italiana Ethnoworld. L'album di debutto è "Fòua", nel quale la MB avvia una vivace e profonda sintesi tra  sonorità world music e quelle più radicali e calde della sua terra d'origine, la Puglia, nel Sud Italia. Il disco diventa subito conosciutissimo non solo in Italia ma anche e soprattutto all'estero dove le reinterpretazioni di alcuni celebri pezzi della tradizione yiddish hanno reso la Municipale una nuova realtà della scena internazionale della world music. La stessa prestigiosa rivista internazionale Folk World, valuterà l' "Hava Nagila" della MB come "una delle migliori interpretazioni ascoltate tra le migliaia degli ultimi trent'anni". L'approccio alle antiche melodie è originale e distintivo, perché ciascun componente possiede una formazione e una cultura musicale molto personale e tutt'altro che omogenea rispetto agli altri. L'intera sezione dei fiati della MB, ad esempio, ha iniziato la sua esperienza musicale nella tradizionale banda del paese d'origine, ecco perché la sua espressività è così potente e vivida nelle canzoni tradizionali dell'Est, ed esplode in maniera passionale negli “assolo” inclusi nei nuovi arrangiamenti. Così le influenze del rock, del jazz più libero e della sperimentazione sono coinvolte in melodie ora suadenti ed esotiche, ora frenetiche e folli. Nel 2006 la MB si assesta nella sua formazione definitiva, e continua ad accrescere la sua credibilità soprattutto grazie alle sue travolgenti prove dal vivo, entusiasmando sia i festival Jazz che i raduni Folk o Rock, tra Italia, Germania, Francia, Olanda, Portogallo, Austria, Turchia, Bulgaria, Slovenia, Polonia con i patrocini degli Istituti italiani di Cultura e dell’Unione europea. Nel 2008 dopo circa 400 concerti, evolvendo il suo suono, la Municipale Balcanica pubblica “Road to Damascus” per l'etichetta Felmay (Egea distr.), un prodotto fatto di pochi, irrinunciabili, brani tradizionali e tanti altri pezzi originali, alcuni più radicati e dal sapore classico, altri che hanno la forma più coraggiosa della sperimentazione. Il disco apprezzato dalla critica ha suscitato in Italia soprattutto nella storica rivista “il Mucchio” un forte interesse comprovato da un articolo cartaceo, una intervista su “fuori dal Mucchio” ed un articolo su un'altra rivista del gruppo editoriale dai quali citiamo: “C'e un potenziale di successo enorme qui dentro e sarebbe un vero peccato non crederci”(Eddy Cilìa Audio Review Febbraio 2009); “mettendo oltretutto in luce una brillantezza, un'ispirazione ed una classe non a caso apprezzate anche fuori dai confini”(Il Mucchio Febbraio 2009).  Nel 2009 la Municipale collaborando con l’ambasciatore italiano in Turchia e con l’istituto italiano di Ankara, ha tenuto tre concerti nella capitale turca. Nel 2010 MB ha ripreso il progetto “Tra Sponde” che vede l’incontro-scontro sul palco con La Kocani Orkestar esibendosi a Tavagnasco Rock Festival, Ravenna Jazz, Berlin Jazz Fest, Foggia Teatro del fuoco. Nel 2011 si è esibita con il progetto “Tra Sponde” presso il teatro “Tatà” di Taranto in collaborazione con Puglia Sounds, col progetto “Road to Damascus” al Tavira World Music Festival , in Portogallo , ed allo “Snow Jazz” ed “Origano Festival” in Austria. Nel 2011 ha avviato inoltre una collaborazione col trombettista internazionale Marko Markovic creando uno show inedito che ha debuttato al Parco Gondar di Gallipoli (Le). Nel Giugno 2012 esce il nuovo disco OFFBEAT promosso con il sostegno di Puglia SOUND. Il disco incontra il favore della critica: “This is intoxicating amazing and unique music. I love it.( FOLKWORLD)” e “Una grande prova della Municipale Balcanica che in questo progetto si dimostra capace di disimpegnarsi tra vari stilemi e linguaggi.  (Valerio Corzani - Alza il Volume - Rai radio3)”.   Nel Novembre 2012 MB vince il concorso di ”Repubblica XL” come band pugliese più votata.  Nel 2013 il tour della Municipale Balcanica tocca Austria, Brasile, Francia, Ungheria (Sziget). A fine 2013 la Municipale inizia una collaborazione con Roy Paci che l’ha portata a fare diversi concerti anche nel 2014. “Moltissima curiosità e attesa anche per lo speciale incontro musicale tra il più importante gruppo balkan di nazionalità italiana, la Municipale Balcanica e l'eclettico Roy Paci, nato dalla reciproca esigenza di condividere con il pubblico la gioia e l'energia di questo featuring.”(il Piccolo). Nel 2014 la Municipale Balcanica suona al Primo Maggio di Taranto. Il 2015 della Municipale Balcanica inizia sui palchi italiani ed esteri sfiorando i 600 live in carriera e si chiude  con una intensa e promettente attività in studio. Un anno proficuo quindi, che già nelle prime fasi era stato impreziosito dai sold-out (record incassi) dei concerti londinesi di febbraio e l’incredibile risposta del pubblico al "BALKANBEATS 6th ANNIVERSARY". L’attività live della MB si è svolta nei mesi successivi in tutta Italia consolidando il ruolo del gruppo nel panorama della world music con eventi assai differenziati, da quelli più jazz e sofisticati ai grandi happening di piazza, dai raduni folk alle iniziative incentrate sugli incontri multiculturali, tema assai caro alla band. Ci sono state collaborazioni musicali con Adriano Bono (ex Radici nel Cemento) e Manu Chao. La Municipale Balcanica nell’anno trascorso ha instaurato collaborazioni anche al di fuori dell’ambito musicale, in particolare in quello cinematografico. C’è infatti la MB nella colonna sonora de “La bugia bianca”, il premiato film di Giovanni Virgilio sulle conseguenze della guerra nella ex-Jugoslavia. Inoltre le musiche della Municipale sono state usate dall’ atleta medaglia d’oro alle olimpiadi di Nanchino, la russa Irina Annenkova  dopo che già nel 2006 erano state usate da Alexandra Merkulova. La serie ininterrotta di concerti, dopo lunghi mesi, si è chiusa segnalando in particolare le esibizioni a Mannheim in Germania, nazione tra le più affezionate al gruppo. Nel mondo la Murga Xicohtl dal Messico, i Trocamba Matanusca dalla Spagna, i GoEast Orkestar dal Brasile e Oğuzhan Uğur in Turchia suonano stabilmente brani della MB.

line up
michele de lucia clarinetto
armando giusti saxalto 
nico marziale percussioni e effetti
raffaele piccolomini saxtenor 
giorgio rutigliano basso elettrico
paolo scagliola tromba
luigi sgaramella batteria
raffaele tedeschi chitarra acustica, elettrica e voce

Apparizioni Internazionali

  • DE : Berlin Jazz Fest - Berlin, TFF Rudolstadt – Rudolstadt, Extraschicht – Herne, Le gipfel du jazz – Freiburg,Jazz Haed – Bremen, Festival Der Kulturen -  Stuttgart *patrocined by Italian Institute of culture, Mannheim.
  • FR : Theatre La Criee – Marseille, Jazzebre – Perpignaan, Jazz a Luz - Luz Saint Saveur *patrocined by Italian Institute of culture, Musiques de nuit – Bordeaux.
  • AT : 34th  International Jazzfestival Saalfelden , Snow Jazz Festival - Gastein, Dornbirn, Ost-Klub – Wien.
  • BR: Hitweek festival, Rio de JaneiroHU: Sziget Festival
  • UK: Balkan Beat London 6th Anniversary, Magic Garden
  • PT : Vila Real Theatre - Vila Real Portugal, World Music Festival – Torres Novas, 2009 Eve Concert – Lisboa, World Music Festival – Tavira.
  • TR : Italian embassy – Ankara *patrocined by Italian embassy, Forum Ankara Outlet – Ankara.
  • PL : Festiwal Kultur Swiata – Gdansk *patrocined by Europe Union.
  • BG : July Jazz – Smolyan *patrocined by Italian Institute of culture.
  • NL : Podium Mozayek – Amsterdam.
  • SI : AKC Metelkova – Ljubljana, Club – Kranji.
  • IT : Carpino Folk Festival – Carpino,  Mito Settembre in musica -  Torino, Talos Jazz Festival - Ruvo di Puglia, , Notti di Stelle – Bari, Klezmer Musica Festival – Ancona,  Festival Folkermesse 2007 – Casale Monferrato, Rafanass Festival 2007 – Rovereto, , Folkclub 2007 – Torino, Gezziamoci XXI – Matera.

DISCOGRAFIA

  • 2004      “Contra-dizione” - own distribution
  • 2005      “Foua” - Ethnoworld music(IT) - Venus Distribution
  • 2008      “Road to Damascus” - Felmay(IT) - Egea Distribution
  • 2011      “Foua 1.1” EP Remix – Beaming Productions(DE) – Ordis
  • 2012      “Offbeat” – RedTomato Records –SDID Distribution
  • 2014      “I Re della città” –Giufà feat. Municipale Balcanica(singolo)

COMPILATION

  • 2007      “Gypsy Beat and Balkan Bangers 2” - Atlantic Jaxx(UK) [Hava Nagila , Hava Nagila Beam Up Remix]
  • 2009      “Sangennarobar” - Microcosmo Dischi(IT) [Foua Stefano Miele remix(RIVASTARR) ]
  • 2010      “Brass, Wires & Bass" - Beaming Productions(DE) [Fòua (Brian May Dub) , Carovana (DJ Delay Space mix)]
  • 2011      “Beginner's Guide to Brass” – Nascente(UK) [Orso Ballerino]
  • 2011      “Roots Music Atlas n.4” – Femay(IT) [Gypsy train]
  • 2011      “Jockey Tunes #2” - Galopp Records(DE) [Unique sun Unique Blood (Dj Farrapo Remix)]
  • 2012      “Bande Italiane” - Network Medien(DE) [Gypsy train]
  • 2012      “Puglia sounds new” – Repubblica XL(IT) [Tuareg]
  • 2014      “PIZZICA LA TARANTA Edizione 2014” in allegato a "SORRISI E CANZONI TV"(IT) [Tuareg]
  • 2015      “PIZZICA LA TARANTA Edizione 2015” in allegato a "SORRISI E CANZONI TV"(IT) [Carovana]

COLONNE SONORE

  • 2006      “Via dell’Arte” – con Alberto Rubini *premio “miglior musiche “ al Corti e liberi “ ed al  “dieciminutifilmfestival”
  • 2010      “Chiamami” – Tv Fiction Soundtrack
  • 2013      “Sdramma” – di Gianni Ciardo – Film nelle sale
  • 2014      “Con un naso rosso“-  vincitore del primo premio al Festival Internazionale del Cinema Nuovo                     
  • 2015      “La bugia Bianca” - diretto da Giovanni Virgilio

 

RECENSIONI

Album numero tre di un percorso che orami può definirsi importante.. difficile, dopo averlo terminato, non serbare un vivido ricordo dei suoi colori e sapori, e ancor più resistere alla voglia di ripeterlo.   IL MUCCHIO

La clip più votata nel concorso legato alla compilation Puglia Sounds New è Tuareg della Municipale Balcanica. REPUBBLICA XL

This is intoxicating amazing and unique music. I love it. FOLKWORLD

Una grande prova della Municipale Balcanica che in questo progetto si dimostra capace di disimpegnarsi tra vari stilemi e linguaggi.  (Valerio Corzani - Alza il Volume - Rai radio3)

Disco consigliato Blogfolk. Offbeat è non è un semplice disco da ascoltare distrattamente, è piuttosto un opera complessa e multidimensionale, che racchiude allo stesso tempo la poesia e il divertimento, riflessioni e spensieratezza. BLOGFOLK

Perché da "Offbeat" esce fuori un combo perfettamente a suo agio con tradizioni e culture sdoganate non da troppo tempo nel nostro Paese, e poi tra le sue note si configura un orizzonte che va al di là dei Balcani.... Quasi a voler dichiarare che Kusturica e Goran Bregovic son lì sul piedistallo, ma in pentola bolle dell'altro.... ROCKIT

“... crea uno stupore e un desiderio di consumare il disco in molteplici sessioni d'ascolto... Un prodotto discografico che non deve mancare a tutti gli appassionati di folk energico, garantito al 100%.” L.Bohm LINEATRAD

C'e un potenziale di successo enorme qui dentro e sarebbe un vero peccato non crederci Eddy Cilìa Audio Review

mettendo oltretutto in luce una brillantezza, un'ispirazione ed una classe non a caso apprezzate anche fuori dai confini Il Mucchio

Yes, this band did have the courage to record Hava nagila in such a way that it gets high above all the thousands of other versions I heard during the past 35 years. Foua is a must have cd for all these people who are into brass and like chaotic, inventive and powerful music. Highly recommended!” FolkWorld(De)

E questa Municipale Balcanica ci piace incondizionatamente  Dario Levanti FolkBulletin

C'est par biais, notamment, que l'ensemble cree un espace d'expression vraiment original Claude Ribouillault Trad Magazine

mais je les découvre seulement avec celui-ci qui témoigne d'une belle maturité Jean-Luc Matte journalist of TRAD MAGAZINE(FR)

When they fire up on all cylinders, they still provide exhilarating excitement  Michael Hingston fRoots

Plaisir assure  JB  Cultur Jazz 2009(FR)

it is already considered one of the emerging giants of the world-fusion The Baltic Sea Cultural Centre

Non smentiscono le qualità dell’esordio gli otto ribaldi giovanotti che da Terlizzi hanno rivolto sin da piccoli lo sguardo oltre l’Adriatico Piercarlo Poggio Blow Up

e’ la via di Damasco di San Paolo e il gran cono di luce, qui, è la consapevolezza di essere sulla strada giusta Guido Festinese – Giornale della Musica

Municipale Balcanica, uno dei gruppi più interessanti che sta girando per lo stivale Plinio Bonato MondoMix

Municipale Balcanica is clearly on the road to success in the world music scene. Keith Wolzinger LA(USA)

Fans of groups as diverse as the aforementioned Gogol Bordello, classic Roma purists like and adventurous pioneers will devour this.  LucidCulture NY(USA)

Eigentlich kann diese Musik nur mit Weltmusik betitelt werden und dafür hier und jetzt der Goldene Orsino für Municipale Balcanica.  Roland Altenburger

Very upbeat & uplifting music. Great musicality and musicianship!  Gil Medovoy - KDVS 90.3fm, Davis, California

Ik twijfel er niet aan dat deze italianen een zaal in een ommezien aan kook kan krijgen. Renè Van peer FOLK SOUND April 2009(NL)

La formazione, guidata dal percussionista Nico Marziale, ha fatto del nomadismo il proprio punto di forza Antonella Gaeta Repubblica

Un crogiuolo di sapori musicali esaltante che nel tempo si è andato sempre più rafforzando Michele Chisena all about Jazz

uno dei gruppi più noti della scena Anna Puricella Repubblica

 

ONLINE  CONTENT

Copyright © 2012 MUNICIPALE BALCANICA